Share
rotate background

Un giardino segreto nel cuore di Milano

A Milano, come in tutte le città, c’è bisogno di luoghi dove i bambini possano giocare, lontani dai pericoli delle strade trafficate, dove ognuno di noi possa ritrovare un attimo di serenità: un giardino segreto per rilassarsi e ritrovare un rapporto con il verde.

Nel centro della città sono numerosi i giardini appartenenti a ville storiche, ma spesso questi luoghi si possono solo guardare dai cancelli, oppure hanno orari di apertura al pubblico stabiliti proprio come un museo.

Il giardino pubblico  è un’altra cosa. E’ aperto a chiunque, si può sostare  per tutto il tempo che si vuole, insomma, appartiene alla città.

A questo proposito ecco un piccolo giardino, in via Terraggio n°5, a pochi passi da corso Magenta,  che potrebbe sembrare l’ennesimo cancello sbarrato, e che invece da qualche anno è diventata un’oasi di verde pubblico per mamme e bambini della zona, un vero e proprio giardino segreto, nascosto e da scoprire.

Recintato a verde, viene protetto dai palazzi signorili circostanti, e ospita un piccolo e coloratissimo parco giochi, con altalene e scivolo. Il verde è ben curato e sostare su una di quelle panchine può essere davvero un buon diversivo per allontanarsi dal caos del centro cittadino.

Le attività svolte all’interno di questo giardino segreto hanno anche l’obiettivo di riavvicinare i “cittadini” alla conoscenza e alla cura del verde. Hanno organizzato iniziative interessanti che hanno coinvolto i bambini del quartiere con la piantumazione di bulbi, fiori, ortaggi e nuove essenze. Sono sempre stati poi i bambini a prendersene cura nelle stagioni successive. Insomma un angolo di verde inizialmente sotto utilizzato e adesso cuore di un progetto di quartiere pensato per sensibilizzare rispetto ai temi ecologici e sviluppando una rete di relazioni interpersonali che si sviluppano all’interno del quartiere, per una sostenibilità anche sociale.

Provare per credere!

  • /

Add Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *